Home News e Guide Come superare il tradimento del proprio partner

Come superare il tradimento del proprio partner

by Erika
38 views

Non importa cosa dicono le statistiche su quanti coniugi tradiscano o su quale sesso o fascia d’età tradiscano di più. Quando il vostro coniuge vi ha tradito, sentite che tutto il vostro mondo è imploso. Non riesci a respirare, non riesci a pensare, non riesci a vedere attraverso le tue lacrime. E sopravvivere al dolore dell’infedeltà sembra impossibile.

Il dolore dell’infedeltà è diverso da tutti gli altri. Consuma una persona, emotivamente e fisicamente. Richiama un’ondata di sentimenti primordiali di rabbia, abbandono e perdita. E sopravvivere al dolore dell’infedeltà richiede uno sforzo erculeo in un momento in cui il coniuge tradito non ha più nulla da dare.

La gente spesso pensa di sapere cosa farebbe se venisse a conoscenza dell’infedeltà di un coniuge. Le cose possono sembrare così semplici se viste dall’esterno.

Ma è solo quando si è in preda a un’esperienza che cambia la vita che ci si rende conto di quanto possano essere imprevedibili le proprie emozioni. Se avete scoperto che il vostro coniuge ha avuto una relazione, potreste sentirvi stranamente determinati a salvare il vostro matrimonio. Oppure potreste non voler avere più niente a che fare con il vostro coniuge che vi tradisce.

Sopravvivere al dolore dell’infedeltà può sembrare un sogno irrealizzabile nelle prime fasi della scoperta. Ma la storia dimostra che nel corso dei secoli innumerevoli persone hanno sopportato l’agonia e sono andate avanti con la loro vita con o senza il proprio coniuge.

Anche voi potete superare questo periodo doloroso: ecco come!

Fermati e respira


Può sembrare banale dire “respira”, ma la scienza ci dice che il tuo respiro è strettamente legato alle tue emozioni, e viceversa.

Quando ti senti come se fossi stata preso a calci nello stomaco, potresti letteralmente non riuscire a prendere fiato. E quando la rabbia, il panico e la paura si scatenano, il tuo respiro assume un ritmo studiato per prepararti alla lotta o alla fuga.

Se riuscirete a controllare la vostra respirazione, vi aiuterete a restare lucide per il difficile lavoro che vi aspetta. Rallentare la respirazione può anche aiutare a ridurre il dolore in situazioni acute.

Potreste non sentire di avere il controllo su molte cose, quindi qualcosa di semplice come il controllo del vostro corpo attraverso la respirazione può essere di grande aiuto. Provate a contare all’indietro da 100, mentre inspirate attraverso il naso ed espirate dalla bocca. Fate questo regolarmente durante la vostra giornata e vedete che funziona.

Fatevi aiutare presto


Sia che decidiate di lasciare il vostro coniuge o di restare con lui, sopravvivere al dolore dell’infedeltà è un processo doloroso. Una bobina di immagini auto-create del vostro coniuge tra le braccia di un’altra vi perseguiterà e, se glielo permetterete, correrà su un loop infinito nella vostra mente. Domande senza fine richiederanno risposte prima che possiate avere l’idea di stare con il vostro coniuge, un estraneo per voi ora.

Potreste non sapere come navigare in questo incubo di tumulto e nello tsunami di emozioni portato alla luce dall’infedeltà. Non è insolito raggiungere una soglia di dolore e poi allontanarsi prima di poterla liberare.

Il lavoro di guarigione dall’infedeltà, sia come individui che come coppia, è sensibile ed estenuante.

L’aiuto di un team di terapeuti specializzato nelle relazioni matrimoniali e nell’infedeltà può dare alla vostra guarigione emotiva più chiarezza. Otterrete un aiuto per liberare e gestire potenti emozioni, arginare la marea di distruzione collaterale della vostra relazione e della vostra famiglia e creare un percorso da seguire insieme o separati.

Scrivete


Potreste non sentire di avere l’energia, la concentrazione o la compostezza emotiva per sedervi e scrivere. Ma questo è il punto. Scrivere i vostri pensieri e sentimenti è un processo che non vi chiede organizzazione o risposte. È un dono che date a voi stessi come un modo per scaricare l’ammasso di pensieri e sentimenti caotici e confusi che vi impediscono di andare avanti e sentirvi meno infelici.

Parla


Forse non sai più di chi puoi fidarti. Trovate un amico fidato o un consigliere spirituale e mettete a nudo la vostra anima. Semplicemente. Parlate.

Mettete a posto i vostri sentimenti e placate la vostra rabbia parlando attraverso di essi con qualcuno che si preoccupa e che può rimanere oggettivo sulla faccenda. L’obiettivo è quello di evitare di ingozzarsi di sentimenti e di andare in isolamento.

You may also like

Leave a Comment