Home News e Guide Come cambia il sesso dopo il parto

Come cambia il sesso dopo il parto

by Erika
12 views

Alcune delle paure più comuni che abbiamo dopo la nascita di un bambino sono: “Farò mai più sesso? E la mia vagina resterà per sempre un buco spalancato?

Quindi, per chiunque voglia rimanere incinta ecco alcune consigli da sapere in anticipo per rendere il tutto un po’ meno… scoraggiante.

È vero che le vostre parti cambiano per accogliere il vostro bambino. Ma, anche se il vostro corpo può presentarsi in modo diverso, diverso non deve essere necessariamente peggiore!

Per cominciare, è utile capire perché si può sperimentare un cambiamento nel proprio desiderio sessuale.

Ormoni


I cambiamenti ormonali giocano un ruolo importante nel modo in cui ci si sente sessualmente dopo il parto, in particolare se si è allattati al seno o al torace perché la prolattina (l’ormone che permette al corpo di produrre il latte) modifica la produzione di estrogeni e progesterone, che può portare a una diminuzione della libido. Aggiungete questi cambiamenti ormonali allo stress di essere un nuovo genitore e traetene le conclusioni: ecco il vostro desiderio sessuale! Per certi versi questo cambiamento è stato progettato dalla natura: sei programmata per prenderti cura del tuo bambino, invece di farne uno nuovo.

Semplicemente non ci si sente bene


Livelli più bassi di estrogeni possono causare secchezza vaginale, rendendo il sesso meno confortevole. Mentre questo generalmente si risolve con il tempo, il lubrificante aiuta sicuramente nel frattempo (e sempre, davvero).

Allattamento al seno e al torace


Oltre ai cambiamenti ormonali che porta con sé, l’allattamento al seno e al torace può anche cambiare il vostro rapporto con il corpo: il fatto di poter allattare può farvi sentire scollegati dal vostro corpo, e/o può sembrare strano o sbagliato includere il vostro seno e il vostro torace come parte della vostra sessualità quando il vostro bambino ne ha bisogno. Non c’è una soluzione magica in questo caso, ma semplicemente riconoscere dove vi trovate e comunicare questo al vostro partner è un buon primo passo.

Se avete problemi a includere il vostro seno/torace nella vostra sessualità, provate a dare loro identità diverse per i loro diversi ruoli. Magari chiamateli in modo diverso durante l’allattamento e in un altro modo durante il sesso. Magari usate il vostro latte come parte del gioco di ruolo, invece di sbarazzarvene velocemente o di ignorarlo. La cosa principale è comprendere che non è vergognoso che sia il vostro bambino che il vostro partner traggano piacere dalla stessa parte di voi. E tracciare la distinzione quando giocano ogni ruolo può essere utile.

Il vostro stato emotivo


Se soffrite di depressione post-partum, ansia o semplicemente avete un periodo di difficoltà generale, è molto comune che la vostra vita sessuale ne sia influenzata. Comunicate con il vostro partner e concedetevi un po’ di tempo per guarire. Può esserci anche un semplice esaurimento. Anche questo può avere un grande impatto. Ricordate che non rimarrete bloccati qui per sempre.

Ecco alcuni consigli per aiutarvi a ritrovare il vostro ritmo.

  • Masturbarsi. Questo è un ottimo modo per mettersi a proprio agio con il proprio corpo dopo il parto e iniziare a esplorare in sicurezza ciò che si fa e ciò che non piace. Sfida te stessa a divertirti – dopo tutto, hai un nuovo corpo da esplorare. Condividete le vostre scoperte con il vostro partner, se vi sentite a vostro agio.
  • Comunicate. Avvisate il vostro partner non appena qualcosa non va bene. E fategli sapere quando vi piace qualcosa. Se avete trovato da soli qualcosa che vi piace, chiedeteglielo.
  • Sperimentate. Ora che avete questo corpo diverso tanto vale che lo portiate a fare un giro! Prendete dei nuovi giocattoli. Usate il lubrificante. Provate il gioco di ruolo. Vivete una nuova fantasia. Concedetevi di scatenarvi un po’ nella vostra nuova identità.
  • Torna in sella. E lo diciamo con cura. Questo non significa trascurare i vostri sentimenti o che non hanno importanza. Sappiamo che sei esausta. Ma a volte ci vuole l’intimità per ricordare che ti piace davvero.

You may also like

Leave a Comment